Il trucco fotografico è fondamentale per lavorare in maniera saggia con la post produzione ed ottenere delle belle immagini che non stravolgano il lavoro del make up. La realizzazione di un trucco fotografico richiede regole ben precise, regole che sono l’abc per la realizzazione di un lavoro impeccabile. Innazitutto per il trucco fotografico si eviteranno ombre scure esasperate e si eviteranno sbirluccichii sullo zigomo giacché in fotografia il tassativo è il mat. Queste scelte non sono frutto del caso, infatti oggi il digitale è molto più sensibile della pellicola e di conseguenza il brillantino, o meglio un cosmetico highlighter o glamour, potrebbe emergere come se fosse un difetto. Per questo motivo il risultato di un buon lavoro diventa un lavoro di squadra proprio come su un set fotografico, dove un team di esperti di trucco, parrucco, luci, scatti caratterizzano il giorno più bello di ogni donna.
Il trucco fotografico è un trucco che tiene quindi presente gli effetti delle luci fotografiche, che variano in base il lavoro del professionista. Per esempio quando si dovrà scattare una foto beauty, il professionista utilizzerà luci flash a seconda dell’effetto che si vuole ottenere e si impronta un viso. Il trucco andrà regolato e non verrà mai eseguito attraverso linee nette, ma semplicemente (si fa per dire) linee morbide, ombreggiature e degradazione di chiaroscuri.

Le luci flash enfatizzano in maniera evidente il make up eliminando imperfezioni e lasciando trasparire un’immagine pulita e senza difetti evidenti. Quando invece si deve realizzare un’immagina (moda, pubblicitaria, fashion) allora ecco che Annie esprime tutta la sua creatività. Quando si parla di creatività si esce fuori dagli schemi e dalle tecniche impostate del trucco ed è qui che la fantasia prende forma.